Elezioni Mariano Comense 2019. Oggi, lunedì 6 maggio 2019, al ristorante al Camp sono arrivati il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti, il sottosegretario al Ministro degli Interni, Nicola Molteni, il sottosegretario di Regione Lombardia, Fabrizio Turba. Tutti a sostegno di Giovanni Alberti, candidato sindaco per le prossime elezioni marianesi.

Elezioni Mariano Comense 2019 Alberti: “La città deve tornare protagonista”

“Questa città deve tornare protagonista, ora è una città svogliata e abbandonata a se stessa. Dobbiamo riportare la politica del buonsenso e della normalità. Servirà lo spirito dell’artigiano. Inutile parlare, serve far andare le mani e lavorare. Vogliamo dare risposte concrete. Noi ci crediamo, ce la metteremo tutta ma abbiamo bisogno che le persone condividano il nostro progetto. Vogliamo governare Mariano per 10 anni, serviranno un paio d’anni per sistemare quello che non è stato fatto o è stato fatto male in questi anni, poi toccherà a noi”.

“Caserma dei Carabinieri? Troppo parole e pochi fatti”

Durante la serata è intervenuto anche Nicola Molteni. “Candidiamo l’uomo giusto, al posto giusto per un compito importante come amministrare Mariano Comense. In questi mesi con Matteo Salvini abbiamo lavorato molto sull’ambito della Sicurezza. A Mariano per prima cosa è stata potenziata la Teneza dei Carabinieri, per quanto riguarda la Caserma ci sono state tante chiacchiere da parte dell’Amministrazione uscente e pochi fatti concreti. Questo è un tema importante. Subito dopo il voto amministrativo speriamo ci si possa trovare davanti ad un tavolo e capire, con gli altri ministeri competenti, quello che è possibile fare”.

Leggi anche:  Elezioni Ponte Lambro 2019 ecco tutte le liste

Sorrisi Giorgetti-Alberti

Oltre ad essere intervenuto sul momento complicato del Governo (QUI I DETTAGLI), Giancarlo Giorgetti ha scherzato con Alberti: “Per fare il sindaco serve gente che sa fare ma anche un po’ di pazzia. Una persona che si candida a sindaco deve avere una buona dose di pazzia per fare gli interessi della città”. Al Camp è intervenuto anche Fabrizio Turba: “Regione Lombardia c’è. Serve però avere un dialogo con Mariano che in questi anni è mancato e ha portato all’isolamento della città”.

Elezioni europee 2019

Presente anche Alessandro Panza, responsabile organizzativo della Lega, e candidato alle Europee. “Le elezioni Europee sono importanti perché il 70% delle Leggi approvate dal Parlamento italiano arrivano da Bruxelles. Una squadra forte di parlamentari preparati può garantire che i provvedimenti vengano già controllati nella loro fase embrionale con maggior attenzione su tutto quello che arriva in Europa”.

Gli altri candidati alla poltrona di sindaco

Per il Movimento 5 Stelle il candidato sindaco è Carmen Colomo (QUI I DETTAGLI), mentre Fermo Borgonovo, attuale vicesindaco, è l’uomo scelto da “Progetto Mariano Brianza”, Marianoduepuntozero e Pd (QUI I DETTAGLI).