Il caso Siri sbarca anche a Mariano Comense. Oggi, lunedì 6 maggio 2019, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti è tornato sull’argomento durante l’incontro avvenuto al ristorante Al Camp insieme alla presenza di Nicola Molteni, sottosegretario al Ministro degli Interni, Fabrizio Turba, sottosegretario di Regione Lombardia e Giovanni Alberti, candidato sindaco per le prossime elezioni marianesi.

Giancarlo Giorgetti sul caso Siri

Ad aprile trapela la notizia che il sottosegretario ai Trasporti della Lega e consigliere economico di Matteo Salvini, Armando Siri, è indagato per corruzione. L’accusa è quella di aver accettato denaro per inserire una norma sulle energie rinnovabili nella manovra. Tutto ruota intorno a una presunta tangente da 30mila euro. L’esponente del Carroccio respinge categoricamente ogni accusa. Matteo Salvini lo difende, Luigi di Maio chiede a gran voce le dimissioni.

Queste le parole di Giorgetti a Mariano: “Il Governo cade o non cade per le note vicende legate al caso Siri? Me lo chiedono in tanti. Io rispondo che il Governo va avanti se è in grado e se sarà in grado di fare bene le cose che abbiamo promesso di fare. Andrà a casa invece se non è in grado di farlo. Dobbiamo confrontarci con gli altri per capire se la parte di programma che non abbiamo ancora fatto potrà essere fatto”.

Leggi anche:  Il sindaco di Casnate si dimette ma la sua maggioranza gli chiede di ripensarci

Arianna Sironi