Ieri, martedì 20 agosto 2019, il premier Giuseppe Conte ha ufficializzato le sue dimissioni. Oggi, mercoledì 21 agosto 2019, iniziano le consultazioni dei partiti al Colle. Sergio Mattarella vedrà gli esponenti delle forze politiche e cercherà di capire se ci sono i numeri per una nuova maggioranza o se è maggioritaria la volontà di andare a elezioni anticipate. Il deputato Giovanni Currò del Movimento 5 Stelle commenta la crisi di Governo.

Crisi di governo il commento di Giovanni Currò (M5S)

“Siamo di fronte ad una crisi aperta dalla spiaggia, noi siamo orgogliosi di averla portata nelle sedi opportune con alto rispetto delle Istituzioni che rappresentiamo. Quanto agli scenari, non sono appassionato di fantapolitica, ci rimettiamo al rispetto delle decisioni del Presidente della Repubblica” ha spiegato Currò.

Il deputato Cinque Stelle ha poi commentato: “Mi limito a riportare i fatti, oggi abbiamo un Presidente del Consiglio dimissionario in quanto sfiduciato da parte della Lega, un Presidente del Consiglio dei Ministri che rappresenta il Governo nella sua interezza e quindi anche i Ministri della Lega ancora in carica e non dimissionari fino all’ultimo secondo. Ora, attraverso maldestri teatrini, oltre a mostrare un pessimo volto di una parte delle istituzioni, cercano di ricucire un rapporto che ormai è inevitabilmente lacerato grazie ad una sola persona che ambisce al potere assoluto a discapito degli interessi del Paese. Paese che avrebbe potuto già rappresentare da membro di Governo (perché al Governo c’era pure lui). Noi in piena coerenza continuiamo a dare fiducia a Giuseppe Conte, uomo di una caratura ed altezza istituzionale che non si vedeva da troppi anni”.