“La Canturina Bis? Un’opera inutile, costosa e che non risolverà l’annoso problema del traffico all’ingresso della città”. Il Movimento 5 Stelle di Cantù esprime la sua totale contrarietà all’opera il cui cantiere dovrebbe partire nella seconda metà del 2020 per terminare entro la fine del 2022.

Il Movimento 5 Stelle dice no alla Canturina Bis

L’infrastruttura, per la quale esistono già i fondi stanziati da Regione Lombardia, Provincia di Como e Comune di Cantù, prevede la costruzione di una bretella di circa un chilometro – chiamata appunto Canturina Bis – tra Cucciago e Corso Europa. Già in sede di votazione al Pirellone, quando era in discussione lo stanziamento dei fondi per la Canturina Bis, il Movimento 5 Stelle aveva deciso di astenersi dalla votazione.

“A nostro avviso sarebbe stato più opportuno eseguire uno studio approfondito sulla viabilità del nostro territorio per capire da dove arriva il traffico e come riuscire smaltirlo – sottolinea Ruggero Bruni, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle a Cantù – In teoria la Canturina Bis avrebbe il compito di dirottare il traffico verso Mariano Comense passando da Cucciago. Ma il problema è che per andare a imboccare questo tratto di strada, non si capisce da dove arriverebbero le auto”.

Leggi anche:  Trasporto pubblico a Como: "Giunta inerte, nessuna proposta all'Agenzia del Tpl per migliorare il servizio"

Ripercussioni ambientali

La Canturina Bis avrà anche delle inevitabili ripercussioni sotto il profilo ambientale: ecco perché il Movimento 5 Stelle propone una soluzione alternativa. “Questa famosa bretella taglierà dei prati, creerà consumo di suolo e comunque la Canturina Bis è un’opera assolutamente inutile per risolvere il problema del traffico perché tra una decina di anni rischieremmo di ritrovarci nella stessa situazione – aggiunge Ruggero Bruni – Secondo noi la soluzione migliore sarebbe la realizzazione di un tunnel della lunghezza di meno di un chilometro a basso impatto ambientale o almeno puntare su una ferrovia che potrebbe collegare la stazione di Cantù alla Valtellina in vista dell’importante appuntamento delle Olimpiadi Invernali del 2026”.

Sulla pagina Facebook, al termine del video dedicato alla Canturina Bis, il Movimento 5 Stelle Cantù ha lanciato un sondaggio sull’opportunità dell’opera: i cittadini possono votare con un semplice clic QUI.