Settimane di fuoco sulla questione dell’obbligo vaccini nelle scuole. Prima la retromarcia del Governo che avrebbe voluto rimandare l’obbligatorietà di un altro anno. Poi l’emendamento presentato ieri, 5 settembre, per modificare il Milleproroghe in discussione in aula. Un cambio di rotta che dà soddisfazione ai rappresentanti del Pd, in prima linea in questa battaglia.

Obbligo vaccini: “Grazie a genitori, medici, pediatri, presidi e insegnanti”

In attesa di scoprire cosa verrà ratificato la prossima settimana in Parlamento, i rappresentanti del Pd si godono questa vittoria sul Governo che all’ultimo ha cambiato idea sulla questione vaccinazioni. Così commenta questo repentino cambio di rotta la deputata comasca dem Chiara Braga: “Alla fine hanno vinto il buonsenso, le ragioni della scienza, la difesa dei più deboli. La maggioranza Lega-5S è stata costretta a fare marcia indietro sulla follia di cancellare l’obbligo delle vaccinazioni, annunciando un emendamento che correggerà il Milleproroghe in discussione alla Camera in questi giorni. Grazie alla battaglia di genitori, medici, pediatri, presidi e insegnanti, a tutte le persone che hanno deciso di far sentire la loro voce in queste settimane. Il PartitoDemocratico ha sostenuto questa battaglia dentro e fuori le istituzioni, con una mobilitazione che ha coinvolto i nostri iscritti, militanti, elettori nelle tante Feste de L’Unità in giro per l’Italia. Grazie a tutti quelli che hanno contribuito a questo risultato!”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU