Paratie, lago, tangenziale di Como, Pedemontana. Una lista di argomenti “comaschi” ben noti al presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana oggi in visita in città per un tavolo territoriale con gli enti del territorio.

Fontana a Como, Sertori: “Domani si aprono le buste per il cantiere delle paratie”

Il presidente Fontana, insieme agli assessore agli Enti Locali Massimo Sertori e al Bilancio Davide Caparini e al Sottosegretario Fabrizio Turba, ha spiegato che si è trattato di un appuntamento “di ascolto del territorio in caso in cui ci siano esigenze o emergenze nuove rispetto all’inizio del mandato perché questa amministrazione si basa fin dall’inizio sul confronto sulle cose fatte, che si stanno facendo e da fare”.

Il tema principe è stato ancora una volta quello del nuovo cantiere delle paratie su cui ha relazionato l’assessore Sertori: “Domani si riunirà la Commissione per l’apertura delle buste con le offerte per la realizzazione dei lavori quindi contiamo per dicembre, massimo gennaio, di aver firmato il contratto e fatto partire il cantiere”. E ha voluto sottolineare in risposta a chi sostiene che il livello della passeggiata sarà notevolmente più alto rispetto a oggi e che quindi il lago non si vedrà: “Non c’è fondamento tecnico su questo discorso, non c’è alcun pericolo che non si veda il lago”.

Leggi anche:  Al via un bando da 6 milioni di euro per le nostre foreste | Il governatore risponde

Quindi sempre l’assessore agli Enti Locali ha parlato del livello del lago e della sua gestione. “Nella proposta di Autonomia fatta al Governo c’è anche che la gestione del Consorzio dell’Adda passi a Regione con l’obiettivo di far coincidere gli interessi di chi gestisce le centrali idroelettriche con quelli degli stakeholders del lago ma anche con quelli dell’agricoltura a valle”.

Miglioramenti sulle infrastrutture

E’ stato inoltre toccato il tema delle infrastrutture e in particolare dell’elettrificazione della linea ferroviaria Como Molteno Lecco. “In vista delle Olimpiadi 2026 c’è la necessità di implementare il servizio ferroviario, anche per sgravare Milano – ha spiegato il Sottosegretario Turba – RFI si è resa disponibile a realizzare uno studio di fattibilità per l’elettrificazione di questa tratta”.

Da ultimo ma non meno importante il tema della Tangenziale di Como (gratuita?) e del secondo lotto di Pedemontana. “Abbiamo richiesto un incontro con il nuovo Ministro dei Trasporti per capire quale infrastruttura lombarda intendano finanziare – ha spiegato Fontana – Per il resto tutto è subordinato a Pedemontana”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU