Dubbi tra le fila del Pd canturino sui guadagni del Comune per i parcheggi a pagamento in città.

Parcheggi a pagamento: quanto rendono davvero?

Nella serata di ieri il Pd canturino ha presentato un’interrogazione a risposta scritta in direzione dell’assessore Davide Maspero. Secondo i dem infatti non tornerebbero i conti sulla rendita dei parcheggi a strisce blu. L’assessore Maspero avrebbe infatti spiegato in Consiglio comunale che la gestione dei parcheggi ad opera di Canturina Servizi Territoriali porta alle casse comunali la cifra di 118mila euro l’anno.

“Qualcosa non quadra, a nostra parere, e infatti proprio ieri abbiamo rivolto un’interrogazione a risposta scritta allo stesso assessore per conoscere meglio tali dati, visto un diverso quadro che si può desumere dal bilancio della stessa Canturina Servizi. Infatti, estraendo i dati dai bilanci degli scorsi anni di CST, si possono ottenere queste informazioni (sotto elencate, ndr) sugli introiti che derivano dai parcheggi a pagamento nella città di Cantù” ha spiegato il capogruppo dem canturino Filippo Di Gregorio.

Leggi anche:  Il Ministro Centinaio in visita sul lago di Como

Anno Euro
2010, 412.585
2011, 403.589
2012, 416.409
2013, 464.838
2014, 608.679
2015, 650.727
2016, 596.978

La richiesta

“Attendiamo di conoscere dal Comune gli ulteriori dati in suo possesso (che dovrebbero riguardare l’esercizio 2017), nella speranza che si chiarisca il motivo di tale (desumibile) drastico crollo delle entrate nei parcheggi a strisce blu: in un anno sarebbe di quasi 480mila euro, secondo l’informazione fornita dall’assessore – Di Gregorio – Abbiamo inoltre richiesto di conoscere la resa di ciascun parchimetro, per comprendere meglio in quali stalli il sistema dei parcheggi a pagamento cittadino non abbia funzionato (o abbia smesso di funzionare)”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU