Il Pd interviene sulla provocazione della Lega di togliere le foto del Presidente Sergio Mattarella dai municipi. Ciò è accaduto a seguito del ‘no’ sul nome del professor Savona a Ministro dell’Economia. Un ‘no’ che ha portato il premier incaricato Giuseppe Conte a rimettere l’incarico.

Via le foto di Mattarella dal Comune: il Pd difende il Presidente

Angelo Orsenigo, segretario provinciale del Pd di Como e consigliere regionale, commenta la provocazione della Lega a proposito dell’immagine del Presidente Mattarella: “Assistiamo con profondo sgomento alle reazioni della politica lariana in salsa leghista di fronte alla crisi istituzionale in corso. La serietà del momento ha spinto gli onorevoli Zoffili e Locatelli a chiedere la rimozione delle foto del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella dagli uffici comunali, dimostrando a quale punto di puerilità possa giungere lo scontro politico, toccando anche l’infimo livello della censura, secondo modelli purtroppo già sperimentati in tempi lontani. Invitiamo la Lega e i suoi rappresentanti a mostrare serietà e rispetto verso le istituzioni che rappresentano. Noi saremo vigili e pronti a intervenire con la denuncia laddove si violassero i più basilari principi democratici”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU