Quali sono i benefici dell’aromaterapia? Artefici di salute e buonumore possono essere anche gli aromi derivanti da essenze e oli naturali ricchi di principi attivi e sprigionanti effluvi in grado di raggiungere le corde più profonde dell’anima.

Che cos’è l’aromaterapia?

L’aromaterapia (termine coniato intorno al 1920 dal chimico francese René Maurice Gattefossé) usa oli essenziali, estratti da parti diverse della pianta (fiori, foglie, corteccia, radici, rami, semi, bacche, bucce e rizomi) per rilassare, equilibrare e ringiovanire corpo, mente e spirito. Le pure e naturali fragranze delle piante fanno sentire più vivaci e pienamente presenti connettendo chi li percepisce alle proprie emozioni, memorie, creazioni e intuizioni. Esse influenzano il sistema immunitario, equilibrano gli ormoni, migliorano la vita sessuale e il sonno.

I benefici dell’aromaterapia

Per diffondere gli aromi rilasciati dagli oli essenziali negli ambienti esistono appositi diffusori e profuma ambiente. Ricordiamo che ogni aroma ha proprietà differenti, ci sono quelli con proprietà antisettiche (per esempio il limone e il pino), antivirali e battericidi (lavanda e menta), stimolanti per la mente (rosmarino e ancora menta), rilassanti (tra gli altri l’arancia amara e la verbena).

Leggi anche:  Tumore al seno, in Regione il nuovo trattato nato dall'eccellenza lombarda

Verso l’estate

Infine, molto gettonati anche gli aromi anti-insetto, soprattutto nel periodo estivo. In particolare l’utilizzo costante di oli essenziali di verbena, lavanda, geranio e menta aiuta a tenere lontane le sgradite zanzare. Se desiderate ottenere il maggiore effetto possibile agli oli essenziali è bene che vengano diluiti con un po’ d’acqua nel profumatore.