Iniziativa di prevenzione dei tumori del cavo orale

La proposta di fondazione Andi onlus

E’ stata l’Associazione nazionale dentisti italiani (Andi) a indire l’iniziativa di prevenzione dei tumori del cavo orale in occasione dell’Oral cancer day. All’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia nella mattinata di ieri, sabato 11 maggio, sono stati 78 i cittadini che  si sono sottoposti alle visite gratuite offerte dall’Unità Operativa di Chirurgia Maxillo – Facciale. L’utente più giovane presentatosi  aveva 25 anni, il più anziano 87.

Visite e approfondimenti

Gli specialisti hanno riscontrato un caso di Lichen Ruber Planus, uno di Leucoplachia, dieci microtraumi delle mucose e hanno visto tre donne con Hpv (Human Papilloma Virus) che hanno scelto di fare un controllo anche del cavo orale. Sono state prescritte sette visite di approfondimento, di cui alcune in reparto e altre con rimando ad altri specialisti e dati consigli su corretta igiene orale e stili di vita sani, in particolare a fumatori e persone che seguono un regime alimentare povero di frutta e verdura.

Leggi anche:  Rischio alcol per oltre otto milioni di italiani

Successo per Tra capo e collo

Ottimo riscontro anche per la onlus di Tra Capo e Collo, che si occupa dell’assistenza socio-sanitaria dei pazienti affetti da malattia oncologica del distretto testa e collo e dei loro familiari ed era presente con uno stand. L’associazione ha venduto parecchie copie di “Teneramente buono – 44 ricette per chi ha problemi di masticazione”, scritto da Paolo Ronchi e Gloria Brolatti, e ha avuto l’occasione di lanciare la cena con delitto del 7 giugno a Lomazzo, organizzata in collaborazione con l’associazione Amate di Faloppio.