Canottieri Lario il secondo Meeting nazionale.

Canottieri Lario messe di allori per gli atleti bianconeri

Canottieri Lario inizia bene il suo mese di maggio protagonista il 4 e 5  al SECONDO MEETING NAZIONALE COOP andato inscena a Piediluco  Bianconeri subito in luce già nella giornata inaugurale  dedicata alle categorie più “leggere” conquistando ben tre bronzi, un argento ed un oro.Sul terzo gradino del podio sono saliti gli Under 23 con il duo formato da Greta Iacovitti e Greta Parravicini, terze fra i pesi leggeri emulate da Nicolas Castelnovo e Ivan Galimberti, nel Due senza, così come Patrick Rocek nel singolo. Per non dimenticare poi le Finali A e B, con i terzi posti rispettivamente del doppio femminile Compagnoni e Mossi, nonché di quello maschile (Campioni e Colombo). Nel singolo Pesi Leggeri femminile non si è mai smentita Arianna Noseda, che ha centrato un ottimo argento. Mentre l’oro lo ha vinto Caterina Di Fonzo nel Due senza misto

La giornata di domenica ha visto la discesa in campo delle barche pesanti. Il quattro pesi leggeri maschile formato da Paolo Leoni, Lorenzo Luisetti, Michele Venini e Omar Lahoud – terzi nella loro gara – seguiti a breve distanza dal tostissimo Quattro Ragazzi di Nicolò Marelli, Federico Martorana, Alberto Briccola e Filippo Annoni – secondo gradino del podio per loro. Terzo posto anche per Giulio Campioni. Apice a mezzogiorno con la Lario che ha conquistato sia il primo che il secondo posto con Jacopo Frigerio, che ha tagliato il traguardo per primo con compagni provenienti da varie società; mentre il successivo armo è stato quello del Moltrasio, trascinato dai già citati Castelnovo e Galimberti. Bronzo invece per i senior Panceri, Gerosa e Morganti mentre argenti brillanti nel femminile con la coppia formata da Serena Mossi ed Ilaria Compagnoni, e la sempre tosta Arianna Noseda.

Leggi anche:  Rowinteam l'evento per remare insieme contro la violenza

Soddisfatto il presidente della Lario Leonardo Bernasconi: “Il Meeting è stato, come di consueto sinonimo di grande soddisfazione. Sono da ringraziare i ragazzi, veri nostri portabandiera sulle acque di Piediluco, ma anche allenatori, soci e tutte le persone che hanno reso possibile questo sogno. Le prospettive sono le più rosee, ora ci prepariamo per il Campionato italiano. Forza Lario!”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU