Il Como 1907 ha messo a segno due colpi di calciomercato.

Como calcio doppio colpo sul mercato: ecco Facchin

Nuovo portiere per il Como 1907 si tratta di Davide Facchin. Nato a San Donà di Piave nel 1987 e cresciuto nelle giovanili del Milan, l’estremo difensore è un giocatore molto esperto, che vanta oltre 200 presenze in Serie C con le maglie di Venezia, Reggina, Pavia, Reggiana e Sudtirol. La scorsa stagione è stato il portiere di riserva del Venezia in Serie B. “Sono veramente contento di iniziare questa nuova avventura – dice Facchin – Como è una squadra di grande blasone e entrare a far parte di questa società è davvero stimolante. La serie C non è sicuramente un campionato facile, è molto livellato e ogni partita può risultare complicata, sarà importante attrezzarsi fin dall’inizio in modo da poter fare una grande stagione”.

Conoscenza del campionato dunque: “Stavamo cercando un portiere di esperienza, personalità e di impatto tecnico nella categoria – dice Carlalberto Ludi, direttore sportivo del Como – con Davide pensiamo di avere trovato questo, un giocatore che possa essere importante tra i pali e un riferimento  caratteriale  nello spogliatoio”.

Rinforzato anche il centrocampo

Preso anche il centrocampista Francesco Marano. Classe 1990 le ultime due stagione è stato protagonista in Serie C con la Sicula Leonzio. “Sicuramente arrivo con tanta voglia di fare, in una piazza importante, con storia e tradizione – spiega Marano – uno dei miei obiettivi è quello di dare tutto e poter quindi tornare a portare grandi soddisfazioni a tutti i tifosi”.

Leggi anche:  Basket femminile il Basket Como riparte da coach Andrea Bernasconi

Giocatore esperto, con oltre 230 presenze in categoria: “La serie C è un campionato tosto, ho giocato sempre a centrocampo ma ogni tanto mi piace anche fare gol, dovremo lavorare tutti uniti per poter giocare un buon campionato”. Dinamismo e capacità di inserimento: “Era quello che cercavamo in base anche alle caratteristiche che già possedeva la squadra – dice Ludi – Francesco si è fatto apprezzare per continuità e prestazioni, con un approccio alla gara sempre estremamente generoso e determinato. Così come successo per altri profili queste sono caratteristiche fondamentali al fine della nostra scelta”. Marano è laureato in legge e lo scorso ottobre ha ottenuto l’abilitazione all’avvocatura.