Si è ufficialmente conclusa, domenica 28 luglio 2019, la 15esima edizione dei Campionati del Mondo Under23 di canottaggio, quest’anno disputati sul lago artificiale del Nathan Benderson Park di Sarasota, Florida (USA).

Il Lario conquista la Florida ai Mondiali Under23 di Sarasota

Per la nazionale italiana, composta da ben 42 atleti – provenienti da tutta Italia – uno straordinario risultato: l’Italia ha infatti concluso questo Mondiale con ben 11 medaglie – 6 ori, 1 argento e 4 bronzi – posizionandosi al secondo posto nel medagliere, seconda solo alla Gran Bretagna. Grande protagonista – come sempre nelle competizioni nazionali e internazionali – la compagine comasca che ha conquistato quattro splendide medaglie: nel settore femminile Arianna Noseda (SC Lario) si conferma per il secondo anno consecutivo Campionessa del mondo nella specialità del Quattro di coppia Pesi leggeri insieme a Greta Martinelli (Tremezzina) mentre Giorgia Pelacchi (SC Lario) ha vinto l’oro nel Quattro con.

Nel settore maschile Jacopo Frigerio (SC Lario) capovoga del Quattro senza, specialità olimpica, ha guidato il suo equipaggio verso il terzo posto e Matteo della Valle (SC Moltrasio) strappa il bronzo nel Quattro con.

Un anno di vittorie

Questo straordinario risultato non è altro che il culmine di una eccellente stagione caratterizzata da grandi vittorie, a partire dai primi appuntamenti annuali, i meeting nazionali svoltisi come di consueto sul lago di Piediluco, Umbria, che hanno visto trionfare, accanto alla nazionale Senior, i nostri atleti comaschi Under23; trionfo ai Campionati Italiani Under23 di Ravenna che hanno preceduto di alcuni giorni il raduno pre-mondiale.
Non bisogna poi dimenticare le numerose gare regionali, che durante l’anno permettono agli atleti di tutta Italia di confrontarsi; il Festival dei Giovani – quest’anno alla sua 30esima edizione – l’internazionale Memorial Paolo d’Aloja e alcuni appuntamenti ormai storici come la Silver Skiff di Torino.
Una stagione intensa e ricca di appuntamenti, che si ripeteranno anche l’anno venturo e che sarà possibile seguire sui principali canali della Federazione italiana Canottaggio, Rai sport e World Rowing.

Leggi anche:  Pallacanestro Cantù le informazioni sui biglietti contro Treviso

Road to Tokyo 2020

L’anno remiero 2018-2019 si concluderà a fine agosto con l’appuntamento più importante di questa stagione: i Campionati del mondo Assoluti che si disputeranno sul bacino austriaco di Ottensheim a Linz, dal 25 agosto al 1° settembre 2019. Il campo gara non è sconosciuto ai nostri atleti Azzurri, dato che nel 2018 hanno disputato qui la seconda tappa di Coppa del Mondo, proprio per testare il campo di regata in vista di questo appuntamento, che ha un valore aggiunto rispetto agli altri: questo Mondiale è infatti valido per la qualificazione Olimpica per Tokyo 2020.

Tra gli Azzurri in gara a Linz – che cercheranno di qualificare le imbarcazioni e quindi la nazione per i prossimi giochi a cinque cerchi – oltre agli Under23 sopra nominati, molti comaschi, alcuni dei quali acquisiti: nel doppio Pesi leggeri maschile, unica specialità olimpica per questa categoria di peso, Pietro Willy Ruta (Fiamme Oro), atleta di Griante, e Stefano Oppo (Centro Sportivo Carabinieri), sardo di nascita ma comasco di adozione, cercheranno di strappare uno dei sette pass disponibili per le prossime Olimpiadi. Lorenzo Fontana (SC Menaggio) e Gabriel Soares (Marina Militare) saranno presenti a Linz sul Quattro di coppia Pesi leggeri. Filippo Mondelli (Fiamme Gialle/Moltrasio) cercherà di replicare l’oro dell’anno scorso. Nel settore femminile, invece, Aisha Rocek (Centro Sportivo Carabinieri) cercherà di imporsi nella specialità del Due senza femminile.