L’Italia chiude l’Europeo Assoluto di canottaggio a Glasgow con 6 medaglie (2-1-3) e il terzo posto nel medagliere per Nazioni alle spalle di Romania (3-2-2) e Francia (2-2-1), portando a medaglia ben 14 atleti in totale. Nelle gare di oggi si è distinto il lecchese Martino Goretti che ha vinto una medaglia d’argento nel singolo Pesi Leggeri maschile. Sul terzo gradino del podio, nella giornata odierna,  anche Clara Guerra nel singolo Pesi Leggeri femminile e il due Pietro Willy Ruta e Stefano Oppo nel doppio Pesi Leggeri maschile

Una spedizione ricca di medaglie

L’Italremo in Scozia dopo i due ori (quattro di coppia Senior e quattro di coppia Pesi Leggeri maschili) e il bronzo (due senza Senior femminile) conquistati ieri (sabato 4 agosto), ha vinto ancora – domenica 5 agosto – una medaglia d’argento (singolo Pesi Leggeri maschile) e due di bronzo (doppio Pesi Leggeri maschile e singolo leggero femminile).

Il doppio pesi leggeri maschile Pietro Willy Ruta e Stefano Oppo

A chiudere al meglio la giornata sono stati la coppia Ruta-Oppo, terzi nel doppio Pesi Leggeri (specialità olimpica) dietro Norvegia e Irlanda. Nelle barche non olimpiche, invece, il lecchese Martino Goretti ha chiuso al secondo posto dopo una testa a testa con la Svizzera che ha visto però la barca elvetica battere l’azzurro per meno di un secondo e mezzo (terza la Gran Bretagna). Bronzo anche per Clara Guerra alle spalle di Bielorussia e Francia dopo che la singolista italiana, 20 anni ancora da compiere, aveva condotto la parte iniziale di gara.

Clara Guerra

Antonio Rossi: “Lario palestra olimpica naturale”

Grande la gioia del sottosegretario alla Presidenza di Regione Lombardia con delega ai Grandi eventi sportivi, Antonio Rossi, per le vittorie odierna e le spedizione dell’Italremo a Glasgow. “Le medaglie di oggi del lecchese Martino Goretti nel singolo pesi leggeri e del gravedonese Pietro Willy Ruta nel doppio pesi leggeri confermano il Lario come una palestra olimpica naturale per i campioni del remo. In Scozia, la nostra nazionale di canottaggio ha conquistato il terzo posto nel medagliere continentale con due ori, un argento e tre bronzi e gli atleti lombardi si sono messi in particolare evidenza. Lo sport – ha sottolineato l’ex canonista e campione olimpico e mondiale – premia il sacrificio e l’impegno a tutti i livelli e i successi ottenuti nelle acque di Strathclyde sono un esempio per tanti giovani. I podi conquistati dai canottieri azzurri sono la dimostrazione concreta per i nostri ragazzi che la costanza e la volontà possono portare al raggiungimento di obiettivi altrimenti impossibili”.

Leggi anche:  Pool Libertas sconfitta in casa da Conad Reggio Emilia FOTO

Presidente Fontana: “Un grande applauso agli atleti lombardi”

“Un grande applauso a tutti gli atleti lombardi che in questi giorni, in differenti competizioni sportive, dalla ginnastica al canottaggio e in altre discipline, stanno regalando medaglie ed emozioni all’Italia e agli italiani – ha detto il presidente della
Regione Lombardia, Attilio Fontana – Nelle prossime settimane, dopo il periodo estivo, organizzeremo un incontro a Palazzo Lombardia per ringraziarli formalmente e per affermare, ancora una volta, come la pratica dello sport sia per noi fondamentale, soprattutto per la crescita dei nostri giovani”.

Soddisfatta anche l’assessore regionale allo Sport e Giovani, Martina Cambiaghi. “È emozionante ed esaltante vedere i nostri atleti sui gradini del podio in più sport. Alla base di questi successi ci sono la passione e il sacrificio che ognuno di loro dedica a queste attività, oltre all’alta professionalità di chi, allenatori e staff tecnico, li segue quotidianamente. La Lombardia, ancora una volta, si conferma fucina di campioni”.