Pallacanestro Cantù vincente nella finale per il terzo posto.

Memorial Bertolazzi

Meglio non poteva riscattarsi l’Acqua S.Bernardo Cantù che, dopo il brutto ko di sabato contro la Virtus Bologna, riesce a battere la Openjobmetis Varese nella finale per il 3°/4° posto del Memorial Bertolazzi. Al “PalaCiti” di Parma, i biancoblù si impongono sugli avversari con grande autorità, dopo aver rimontato uno svantaggio di undici lunghezze maturato nel corso del secondo quarto. Poi, la svolta, con Burnell decisivo sia in attacco che in difesa, protagonista di alcune giocate chiave, un paio di assist importanti e alcuni rimbalzi di pura energia. Energia, appunto: è grazie a questa qualità che Cantù riesce a ribaltare tutto, disputando un secondo tempo davvero notevole, pur priva di due giocatori titolari come Clark e Young, e con un Collins non al meglio.  Ciononostante, è proprio quest’ultimo a decidere la gara, con una tripla a segno a due secondi dal termine. Molto bene anche gli italiani, con Pecchia e Rodriguez determinanti nei primi venti minuti e autori di quasi trenta punti in due. Top scorer proprio Pecchia, con il già citato Collins: 17 punti ciascuno.

Leggi anche:  Il Pool Libertas migliora, ma non riesce a battere Brescia

Il tabellino

OPENJOBMETIS VARESE-ACQUA S.BERNARDO CANTÙ 74-77
(21-15, 36-31; 55-56, 74-77)
Varese: Peak 5, Tepic, Jakovičs 12, De Vita, Natali 6, Vene 6, Simmons 10, Mayo 16, Tambone 11, Naldini, Gandini 3, Ferrero 5. Coach: Attilio Caja.
Cantù: Di Giuliomaria, Collins 17, Procida 5, La Torre 3, Hayes 2, Wilson 12, Burnell 9, Baparapè, Simioni, Rodriguez 12, Pecchia 17. Coach: Cesare Pancotto.