È Frank Brandon Gaines l’MVP di Acqua S.Bernardo Cantù-Sidigas Avellino. Il playmaker americano è stato il giocatore biancoblù ad aver ricevuto più voti nel corso dei sondaggi sulle pagine ufficiali Facebook e Instagram di Pallacanestro Cantù.

Frank Gaines supera i 400 punti in LBA ed i 300 con Cantù

Al termine dei sondaggi sui social di Pallacanestro Cantù, durati per l’occasione 24 ore, Gaines ha battuto il compagno di squadra Gerry Blakes con un netto 81% su Facebook e con un altrettanto ampio 74% a proprio favore su Instagram. Un sabato sera da ricordare per il classe 1990 nativo di Fort Lauderdale, Florida, che contro la Sidigas ha superato quota 300 punti con la maglia canturina, staccando anche i 400 in Serie A. Merito dei 21 punti realizzati alla formazione irpina, conditi da 5 assist e 5 triple a bersaglio su 6 tentate, per 25 di valutazione. L’83.3% dall’arco in una singola partita rappresenta il massimo in LBA per Gaines che, nella stessa sera, ha fatto registrare anche il record personale di assist. Con il fatturato dello scorso weekend, Gaines si ritrova adesso a quota 303 punti con i colori della Pallacanestro Cantù, realizzati in 16 partite ufficiali di LBA. Punti che si sommano a quelli che l’americano ha segnato in maglia Juvecaserta e VL Pesaro, nelle sue precedenti esperienze in Italia, entrambe risalenti alla stagione sportiva 2014-2015. Con i campani furono 76 i punti realizzati, in nove partite (8.4 di media), mentre con la Vuelle 37 in sei presenze (6.2). Il tutto, dunque, per un totale di 416 punti realizzati in solo 31 incontri giocati. Trascorsi non particolarmente positivi per Gaines, in passato spesso criticato dal tifo delle due piazze per aver deluso le aspettative. Critiche dalle quali, però, il giocatore statunitense si è sempre discostato, difendendosi anche con buonissimi alibi come la giovane età (allora aveva 24 anni) e l’inesperienza. Prima parentesi italiana ed esordio in Europa che, infatti, Gaines affrontò con un solo anno nei professionisti alle spalle, dopo appena una stagione in G-League.  Adesso, però, Gaines – grazie anche a coach Evgeny Pashutin che lo ha reinventato playmaker – sta andando oltre ogni aspettativa, facendo molto meglio di quattro stagioni fa, dove chiuse la “doppia” esperienza tra Caserta e Pesaro a 7.5 punti di media, con un brutto 23.7% dall’arco. In Brianza, invece, Gaines ha quasi triplicato le sue medie realizzative, andando sempre in doppia cifra, con l’unica eccezione dei cinque punti a referto nella trasferta di Brescia alla decima giornata. Nelle altre 15 partite, il play della S.Bernardo ha sempre segnato più di 10 punti, raggiungendo o superando quota 20 in ben otto occasioni. Il suo massimo in LBA, sia stagionale che in carriera, sono i 31 punti segnati all’Alma Trieste all’ottava giornata di campionato, prima della pausa per le Nazionali. Attualmente Gaines viaggia a 18.9 punti di media a partita, tirando con un discreto 36% dall’arco, sintomo che la crescita c’è stata anche nelle percentuali del tiro da tre.