Coach Cesare Pancotto oggi, venerdì 29 novembre 2019, ha parlato prima dell’attesissimo match contro la Virtus Bologna di domenica sera.

Pallacanestro Cantù coach Pancotto verso Bologna: “Serve determinazione”

“Ad oggi sono i migliori, per noi è un momento particolare perchè da una parte la squadra sta esprimendo un buon gioco e personalità però non riusciamo a concretizzare ci manca quel cinismo che aiuti a chiudere le partite. Meglio di questa partita non c’è, nel senso che le difficoltà sono in ogni  aspetto però quello che non deve cambiare è quello che vogliamo fare noi. Alla squadra ho detto che dobbiamo avere facce determinate, non giochiamo contro la classifica giochiamo perchè vogliamo far crescere la nostra identità è uno step in più attraverso le difficoltà che abbiamo. Affrontiamo Bologna, prima in classifica, con una società che guarda molto verso il futuro e vogliono arrivare all’Eurolega. Affrontarli deve essere un incentivo in più e deve stimolarci. L’aspetto tecnico della partita è quello di eliminare le palle perse e attaccandoli scavalcando la loro fisicità. In difesa bisogna eliminare i punti in contropiede. Mettere il talento negli uno contro uno. C’è un grande allenatore dall’altra parte che è Aleksandar Đorđević quindi è un confronto molto stimolante. Ci saranno i riflettori per Bologna ma noi siamo Cantù e giocheremo per Cantù. I riflettori saranno su questa partita perchè comunque si scontrano scudetti, coppe, tradizioni per cui è chiaro che il livello di qualità delle due squadre è differente ma noi porteremo con grande orgoglio il nome di Cantù e dei nostri tifosi”.

Leggi anche:  Pool Libertas domenica sfida contro Olimpia Bergamo