Domani sera al Palasport Parini di Cantù, palla a due alle ore 19, i biancoblù allenati da coach Evgeny Pashutin scenderanno in campo contro Friburgo per il tradizionale appuntamento con il “Trofeo degli Angeli” (ex Fabio e Simo) che chiuderà come di consuetudine la preseason biancoblù.

Pallacanestro Cantù domani ultima gara del preseason

Sesta e ultima amichevole, dunque, per la Pallacanestro Cantù che – dopo i test contro Lugano, Massagno, Cremona, Varese e Venezia – si appresta a chiudere il periodo prestagionale contro la squadra campione di Svizzera in carica, Friburgo, formazione che come Cantù parteciperà ai prossimi preliminari di Basketball Champions League.

Il roster avversario

Quello di Friburgo, rispetto alle precedenti avversarie svizzere affrontate in preseason, è un roster sicuramente molto più “profondo” e di maggiore talento. In cabina di regia c’è Jeremy Juanin, playmaker titolare della squadra alto 170 centimetri alla terza stagione a Friburgo dopo tanti a Ginevra ad inizio carriera. Lo scorso anno il classe 1991 ha chiuso l’annata a 4.7 punti, 3.1 assist e 1.3 palle recuperate di media ad incontro. Guardia titolare il capitano Chad Timberlake, giocatore esperto classe ’84 nato nel Bronx, che ha concluso la passata stagione con ottime medie: 11.3 punti, 4.2 rimbalzi e 4.5 assist di media. Nello spot di ala, il capo allenatore bosniaco Petar Aleksic (ex CT della Nazionale elvetica) può contare su un’ampia scelta: dai fratelli Thomas e Natan Jurkovitz, al veterano serbo Dusan Mladan.
Thomas Jurkovitz (’97) è reduce da una stagione trionfale in NLB, la seconda lega svizzera, dove si è messo in luce con Villars Basket a 6.4 punti e 4.2 rimbalzi di media, numeri utilissimi per la conquista del titolo. Mentre il fratello, Natan (’95), è un’ala molto più fisica che può essere impiegata in campo anche come “quattro”.

Leggi anche:  Esordio con il botto per il Tracciolino Trail FOTO

Lo scorso anno 6.8 punti, 5.4 rimbalzi e 1.7 recuperate di media per lui, sempre in maglia Friburgo. Quanto a Mladjan, 32enne nativo di Belgrado, il tiratore serbo è una vecchia conoscenza del campionato italiano, visto in Italia a più riprese con le maglie di Udine e Varese (in Serie A) e con quelle di Viola Reggio Calabria e Roseto (in Legadue). Alta due metri, l’ala serba ha fatto registrare 16.4 punti, 2.8 rimbalzi e 2.3 assist nel corso della passata stagione.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU