Si è tenuta oggi nella sala stampa della palestra “Toto Caimi” di Vighizzolo, la conferenza pre partita di Acqua S.Bernardo Cantù-Openjobmetis Varese, incontro in
programma al “PalaDesio” alle ore 19:05 di sabato 20 aprile, valido per la 27esima giornata di LBA. A disposizione dei giornalisti il capo allenatore dell’Acqua S.Bernardo, coach Nicola Brienza, il quale ha presentato così l’attesissimo derby con la formazione biancorossa, giunto alla sua 143esima edizione.

Pallacanestro Cantù le parole di coach Brienza

Sulla sfida: “Sabato giochiamo contro Varese, una partita ovviamente importantissima per noi. Per due motivi: uno perché è il derby, quindi dietro c’è tutto un aspetto emotivo molto significativo per il nostro pubblico. Il secondo motivo, di certo non secondario, è un’importanza dovuta ad un aspetto tecnico, per la classifica e per i risultati. Adesso è chiaro che, a quattro giornate dal termine, ogni scontro diventa fondamentale per provare a portare avanti il discorso playoff”.

Sugli avversari: “Contro Varese sarà una partita difficile e con un sacco di insidie perché è una squadra davvero molto ben allenata e con un’identità chiarissima, sia in attacco che in difesa. Si vede che c’è un lavoro di base molto qualificato da parte di coach Attilio Caja e del suo staff. Varese è un’avversaria di sistema e noi quest’anno, contro formazioni che hanno questa tipologia di caratteristica, abbiamo sempre fatto molta fatica. L’ultima ad esempio è la partita in casa con Trieste, oppure anche la gara di andata proprio con Varese. Domani dovremo superarci per andrare oltre il nostro canonico modo di giocare”.

Leggi anche:  Pallacanestro Cantù coach Pancotto: "Quando riconosci le tue debolezze, trovi le forze"

Sul calendario: “Adesso ci aspettano tre sfide con Varese, Pistoia e Torino che dobbiamo assolutamente provare a vincere. Con Sassari poi, essendo all’ultima giornata, la partita potrebbe avere anche una valenza particolare perché molto dipenderà dalla classifica e dagli obiettivi raggiunti o meno. Detto ciò, adesso pensiamo solo a Varese e pensiamo a non sottovalutarli. La storia dice che gli ultimi quattro derby sono stati vinti tutti da Caja, perdipiù anche in maniera abbastanza netta. Dunque, dobbiamo rispettare i nostri avversari, con la consapevolezza che si tratterà di una gara difficilissima».

La settimana in casa Cantù: “Da parte nostra siamo carichi e pronti per fare una bella partita. Siamo contenti per il nostro recente passato ma, allo stesso tempo, siamo anche un pochino stanchi di fare delle buone prestazioni senza però riuscire a portare a casa il risultato. La squadra in settimana ha avuto questo tipo di approccio, ovvero determinato ad ottenere, oltre a delle buone prestazioni, anche dei risultati. Vogliamo regalare un bell’uovo di Pasqua ai nostri tifosi e, allo stesso tempo, portare avanti il nostro percorso. Ci vediamo sabato sera a Desio, numerosissimi” ha concluso coach Brienza.