Ancora tre partite al termine della stagione regolare 2018-‘19 di LBA. La Pallacanestro Cantù incontrerà Pistoia sabato sera al “PalaCarrara” alle 20.30. Coach Nicola Brienza oggi ha presentato la sfida.

Pallacanestro Cantù le parole di coach Brienza

Coach Brienza presenta così la sfida con Pistoia:

“Giochiamo contro Pistoia che lotta per stare in A1. Avranno sicuramene extra motivazioni e proveranno a dare qualcosa in più per raggiungere obiettivo. Noi veniamo da una striscia positiva di vittorie e da una buona settimana di lavoro. Siamo pronti a dare il massimo per cercare di espugnare Pistoia. Siamo consapevoli che giocando una partita attenta potremmo fare una gara importante. Aspettiamo al nostro seguito tanti tifosi”. 

“Sono una squadra che ha cambiato tantissimo e sulla carta sono in un momento difficile. Lì arrivano delle energie mentali nuove per sopravvivere. Errore più grande da non fare è quello di basarci solo sulla classifica. Per loro sarà una partita speciale, dovremo essere bravi a pareggiare il loro impatto fisico e la loro energia. Speriamo che le nostre qualità possano poi avere la meglio. Il cambio di allenatore ha dato loro una spinta: hanno vinto a Bologna e con Trento, in trasferta, sono stato in gioco. I tifosi sono vicini alla squadra, ci sarà quindi un palazzetto che proverà a spingere i giocatori. Speriamo di essere pronti mentalmente per questo match”.

“Gli americani sono i loro giocatori di riferimento. Hanno anche diversi giovani italiani che cercano di trasmettere il senso di appartenenza, ogni tanto quando gli americani sono in difficoltà cercano di fare la svolta. Dobbiamo rispettarli e non pensare ai loro 12 punti in classifica. Servirà concentrazione”.

Focus sull’ex

“Mitchell? Mi aspetto una partita importante dal punto di vista dell’aggressività. Ci terrà a giocare bene contro di noi e a fare una partita di spessore. Potenzialmente è il giocatore più forte del campionato. Ha doti tecniche e atletiche. Un giocatore così forte nell’uno contro uno, se e in giornata, è difficile fermarlo. Servirà giocare di squadra per fermarlo”.

Verso i playoff

“Faremo massimo possibile per chiudere la stagione al top finché la matematica ce lo permette. Dobbiamo vedere anche gli altri risultati per i playoff”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU