La stagione 2018-2019 sarà particolare per Antonino Suraci, confermato in maglia Pool Libertas Cantù. Il giocatore varesino cresciuto nello Yaka Volley è atteso da una sfida insidiosa: verrà schierato in campo come opposto, anziché continuare la sua carriera come schiacciatore, ruolo in cui ha sempre giocato finora.

Pool Libertas confermato Suraci ma con una novità

Le parole del giocatore: “Sono molto contento di restare al Pool Libertas, anche perché non era una cosa così scontata. Passare da schiacciatore a opposto, non è una scommessa da poco né da parte di Lucio (Coach Luciano Cominetti, ndr), né tantomeno da parte mia e della società. Essere in Serie A e cambiare ruolo non è semplice: l’allenatore deve veramente fidarsi del tuo ‘futuro’ da opposto, e poi devi essere pronto. È una scommessa per tutti, e speriamo vada bene. Adesso dovremo lavorare tanto perché cambiano tante cose, tra cui la parte di campo in cui giocherò. Io ho giocato 9 anni in banda, quindi per spostarmi da opposto devo riprendere tutti i colpi e le meccaniche, ma sicuramente Lucio saprà indirizzarmi nella direzione giusta”.

Le parole del coach

La sfida per i coach canturini sarà quella di far confermare al giocatore quanto di buono ha già fatto vedere finora, con l’obiettivo di crescere ancora. Coach Luciano Cominetti commenta così la conferma: “Antonino arriva da un anno in cui ha lavorato tanto per crescere. Secondo me è un giocatore da cui riusciremo ad ottenere qualcosa di buono, se impiegato in una situazione da opposto, in cui deve pensare principalmente all’attacco e al muro, che sono le sue qualità migliori. Nell’ultimo campionato ha aiutato la squadra in alcune situazioni, ma, come schiacciatore, utilizzato sia in ricezione che in attacco, molte volte si ‘perdeva’ un po’. La scelta di fargli cambiare ruolo è per vedere se riuscirà a fare il salto, e diventare affidabile come opposto anche per i prossimi anni”.

Leggi anche:  Progetto Giovani Cantù brutto stop per la LaborProject a Milano

Anche Zaytsev cambiò ruolo…

Nella storia recente del volley non mancano naturalmente cambi di ruolo eccellenti, il più noto e riuscito è sicuramente quello di Ivan Zaytsev. Per quanto riguarda il Pool Libertas, Luciano Cominetti spostò anni fa Matteo Daolio da centrale ad opposto, ad esempio e in tempi più recenti, Max Della Rosa si inventò una nuova carriera per Lorenzo Bonetti, da palleggiatore a schiacciatore e, pur solo per alcune partite, anche Andrea Galliani venne spostato nella prima stagione di serie A2, da schiacciatore ad opposto.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU