Progetto Giovani Cantu chiuso il Memorial Enrico Zeppilli a Giulianova Lido.

Progetto Giovani Cantù il team di coach Di Giuliomaria in finale ha battuto Teramo

Anche l’aria di mare porta bene e regala vittorie al Progetto Giovani Cantù. Merito della formazione 2003 targata Labor Project Sport che ha vinto il prestigioso torneo “Giuglio Basket”- Memorial Enrico Zeppilli che è andato in scena settimana scorsa sul campo di Piazza del Mare a Giulianova Lido. I ragazzi di coach Cristian Di Giuliomaria hanno compiuto un autentico percorso perfetto e dopo aver superato Portici in semifinale per 83-40 hanno chiuso in bellezza vincendo anche la finalissima contro i padroni di casa di Teramo domati al termine di un match avvincente per 68-62. La 4° edizione del Torneo Nazionale Under16 “Trofeo del Mare” è stata avvalorata da una cornice di pubblico degna delle più belle ed emozionanti nonché invidiabili Arene estive. Anche durante l’atto conclusivo del torneo che non ha deluso le attese e ha visto la squadra canturina diretta da Christian Di Giuliomaria (una squadra formatasi proprio per disputare questo bellissimo torneo, costituita da ragazzi che in passato hanno vestito la maglia del Minibasket Cantù e del PGC, e che crescendo sono andati a rafforzare sodalizi di collaborazione tra le società appartenenti al PGC e atleti che tuttora vestono la casacca biancoblù e che hanno disputato i campionati Under 18 Regionale e Under 16 Eccellenza) spuntarla  solo negli ultimi trenta secondi, Al terzo posto la Foresta Rieti che è salita sul podio battendo nella finalina Portici. Dal 4° posto in poi si sono classificate nell’ordine Monteroni di Lecce, Pesaro, Noventa Padova, S. Agnese Benevento, Urbania, Tasp Teramo, Rosta Torino, Forlì, Perugia, Airola Benevento, Baronissi Salerno, Jesi.

Leggi anche:  Progetto Giovani Cantù, Gabriele Procida terzo al torneo di Pesaro con la Nazionale

Le parole di coach Christian Di Giuliomaria

“Desidero ringraziare chi ha reso possibile la nostra partecipazione a questo torneo e quindi Matteo e Stefania Colombo, guide di Labor Project e Labor Medical; e ovviamente il Progetto Giovani Cantù, che ha consentito la creazione di questa squadra mista, e tutte le società amiche che ci hanno concesso i nullaosta per permettere ad un gruppo di amici di ritrovarsi tutti insieme per giocare e divertirsi in una splendida cornice e, perché no, di portare un po’ di canturinità anche al mare”.

 

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU