RHO – Il conto alla rovescia è iniziato. Mancano un paio di settimane e poi si alzerà il sipario sulla European Football Championship Priest, la “Champions League” che sarà giocata da squadre europee composte esclusivamente da sacerdoti.

Per la prima volta in Italia

E’ la prima volta che un evento di simile portata arriva in Italia. L’iniziativa si deve a Moreno Buccianti, il fondatore e selezionatore della Seleçao Sacerdoti, la squadra che, in rigorosa tenuta azzurra, rappresenterà l’Italia e si cimenterà con Croazia, Portogallo, Spagna e Ucraina.

“Sacerdoti sì, ma sanno giocare a calcio”

“Sono al lavoro da diverso tempo con alcuni preziosi collaboratori affinché tutto si svolga nel migliore dei modi – afferma Buccianti – sia sotto il profilo logistico che sotto quello dell’ospitalità delle selezioni che arriveranno dall’estero. Tutto procede per il meglio. Sono sicuro che anche a livello calcistico, varrà la pena seguire la “European Football Championship Priest”. In campo ci andranno sacerdoti, è vero, ma posso assicurare che c’è gente che sa dare del “tu” alla palla…”.

Leggi anche:  Pallacanestro Cantù Culpepper nuova stories: "Devo tornare a Cantù"

Prima fase al “San Carlo” di Rho

Inizialmente sarà Rho il quartiere generale della “European Football Championship Priest”: dopo l’arrivo e la presentazione delle squadre, mercoledì 23 maggio, nella prima fase le cinque partecipanti disputeranno un girone all’italiana che si giocherà per intero sul nuovissimo manto in erba sintetica dell’Oratorio San Carlo in Via Bettinetti a Rho.

Gran finale al “Meazza” venerdì 25 maggio

Per le finali, invece, il proscenio sarà ben diverso: nella tarda mattinata di venerdì 25 appuntamento fissato allo stadio “Meazza San Siro” di Milano per la disputa degli incontri che assegneranno rispettivamente il terzo ed il primo posto.