“Judo summer camp” a Livigno per il Mon Club appianese.

Sport, escursioni e tanto divertimento con il Mon Club

“Il camp è una potenza!”: così recita parte dell’inno del Judo summer camp  organizzato dal Mon Club di Appiano Gentile a Livigno in collaborazione con la Lario scuola di judo di Como, la scuola judo Monza ed il Kodokan Rho. E proprio una potenza è stato, anche oltre le aspettative. Come ogni anno la prima settimana di luglio il Mon Club si è trasferito in quota. Ad animare la settimana ci ha pensato l’entusiasmo dei giovani judoka accompagnati dai rispettivi insegnanti tecnici federali. Presenti Paolo Piacenti (Mon Club), Laura Di Adamo (Lario scuola di judo), Andrea Dinolfo (scuola di judo Monza), Francesco Balconi e Michele Scardamaglia (Kodokan Rho).

Atleti, impegno e passione

Lo sport di qualità, il giusto mix di serietà e svago e le collaborazioni con il Coni sono state la garanzia di riuscita del camp. E i giovani judoka sono stati i veri protagonisti.  Si sono impegnati, divertiti e, da singoli individui, si sono trovati a essere un gruppo affiatato con differenti personalità. E a fine settimana la magia: il gruppo inclusivo si è trasformato in club esclusivo, quello del Judo Summer Camp in Livigno. Complice della metamorfosi anche una delle peculiarità del summer camp: le “Livigniadi”, giochi sportivi che vogliono ricordare i giochi olimpici ma in chiave ludica. Sport e prove di abilità della squadra si sono susseguite per tutta la giornata. L’impegno per vincere certo non è mancato ma quel che ha più contato al di là del risultato è il percorso fatto per arrivarci. E alla fine, tutti premiati.